NL

NL

Gara pubblica sospetta, azienda porta lo Stato in tribunale

Un’azienda di Emmen ha citato in giudizio lo Stato Olandese dopo che quest’ultimo ha affidato la fornitura di 100.000 mobili da ufficio in legno ad altre due aziende non dotate però di certificazione di utilizzo di materiale di buona qualità. Lo riporta il Financieele Dagblad.

L’appalto, il cui valore va dagli 80 ai 220 milioni di euro, è stato vinto dalla Gispen e dalla Rohde & Grahl, anche se queste non presentano le certificazioni FSC e PEFC che attestano la qualità e l’applicazione di un processo eco-friendly per la realizzazione dei prodotti in legno. L’amministrazione ha sospeso l’appalto dopo la citazione in giudizio. La prima udienza si terrà nel mese di ottobre.

La Drentea, questo il nome dell’azienda che ha citato in giudizio l’amministrazione statale, avrebbe deciso di intraprendere l’azione giudiziale dopo che i vertici del Rijkswaterstaat, sede del ministero dei trasporti, non hanno fornito le adeguate giustificazioni in merito al contestato esito del bando. Il dipartimento che ha richiesto la fornitura dei mobili da ufficio e le due aziende vincitrici dell’appalto non hanno, invece, fornito alcuna risposta in merito.

SHARE

Altri articoli