Da questo pomeriggio, l’ospedale Albert Schweitzer di Dordrecht ha invitato i medici di base e l’assistenza in ambulanza a indirizzare i pazienti Covid corona in altri ospedali della regione a causa dell’afflusso eccessivo degli ultimi tempi, dice NOS.

L’Albert Schweitzer ritiene che il sistema di equa distribuzione dei pazienti Covid, come concordato all’interno del coordinamento regionale, non funzioni bene. Secondo tali accordi, ora dovrebbero essere 18  i pazienti nell’ospedale di Dordrecht, ma ce ne sono circa 40. “Questa situazione irresponsabile non può più essere mantenuta”, ha affermato il presidente Peter van der Meer del comitato esecutivo.

Secondo Van der Meer, da tempo non si ascoltava la richiesta di collaborazione da parte dell’ospedale. Oggi lo gridiamo con più forza. Non possiamo e non vogliamo rifiutare le cure in terapia intensiva ai pazienti, ma ora chiediamo ai medici di base e alle ambulanze di valutare in modo proattivo se i pazienti possano andare altrove”.

“L’onere non è distribuito solo in modo non uniforme per il personale sanitario, ma vale anche per tutti i residenti dei Drechtsteden”, afferma Van der Meer. “Sono in parte vittime del fatto che abbiamo dovuto rimandare un centinaio di interventi programmati questa settimana e la prossima, perché per le cure Covid sono sempre occupati circa 40 posti letto. Il fatto che la nostra regione abbia ora un numero relativamente alto di contagi non dovrebbe portare a una distribuzione iniqua delle cure”.