Dopo Utrecht, anche le reti di Flevoland e Gelderland sono quasi al limite

Dopo Utrecht, anche nelle province di Flevoland e Gelderland sono necessarie misure drastiche per evitare il sovraccarico della rete elettrica. I gestori delle reti e le amministrazioni provinciali ricorrono quindi all’uso del gas naturale, installando generatori  per produrre elettricità localmente. Questa decisione permetterà di consegnare nuove abitazioni e di migliorare quelle esistenti con sistemi di riscaldamento ibridi o a rete termica.

Attualmente, in Olanda, circa 10.000 aziende sono in lista d’attesa per nuovi collegamenti elettrici o per il potenziamento di quelli esistenti. Le province di Flevoland, Utrecht e Gelderland sono interconnesse tramite la stessa rete ad alta tensione gestita da Tennet, il che aggrava il problema. Fino al 2029, i grandi consumatori di elettricità affronteranno ancora liste d’attesa per le connessioni.

I generatori a gas serviranno da tampone per le nuove abitazioni, garantendo l’elettricità fino a quando la rete non sarà adeguatamente potenziata :per le abitazioni, si raccomanda l’installazione di pompe di calore ibride invece di quelle completamente elettriche. Inoltre, le auto elettriche non dovrebbero essere caricate durante le ore di punta serali per evitare il sovraccarico della rete.

Dopo la crisi energetica causata dall’invasione russa dell’Ucraina, molte aziende hanno accelerato il passaggio all’elettricità, sovraccaricando ulteriormente la rete. Il nuovo governo ha revocato l’obbligo per le pompe di calore ibride, consentendo di continuare a utilizzare le caldaie a gas. Questo suggerisce che il passaggio completo dal gas all’elettricità richiederà più tempo del previsto, proprio mentre il giacimento di gas più grande nei Paesi Bassi, quello di Groningen, è stato chiuso. Per evitare la dipendenza dalle importazioni, il governo prevede di estrarre più gas dal Mare del Nord.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli