Dopo i fatti di Colonia, Wilders chiede la legalizzazione dello spray al peperoncino

I fatti di Colonia e l’ulteriore impennata nei sondaggi del PVV, hanno offerto un nuovo slancio a Geert Wilders per consolidare il momento particolarmente fortunato per la sua formazione. Il leader islamofobo ha lanciato una campagna per la legalizzazione dello spray al peperoncino, suggerito alle donne come arma di difesa contro l’aggressione di quelle che lui chiama “le bombe testosteroniche” musulmane. Il 23 gennaio, il PVV ha in programma una manifestazione di protesta a Spijkenisse, comune del Zuid Holland, contro la costruzione di un centro di accoglienza per richiedenti asilo.

Per l’occasione, i camper del partito di Wilders regaleranno spray a base di colorante, una variante legale di quello al peperoncino. Cavalcando l’onda di emozione per la vicenda tedesca di Capodanno, Wilders ha rincarato la dose scagliandosi contro “la cultura misogena dell’islam”. Intanto, in Germania, dove lo spray urticante è legale, ma solo per uso contro gli animali selvatici, impazza la vendita di bombolette.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli