Amazon seguirà l’esempio di Bol.com e Coolblue, e annuncia che non venderà più prodotti con il personaggio di Blackface Sinterklaas Zwarte Piet, né utilizzerà il termine “Zwarte Piet” sulla sua piattaforma. Un portavoce del web store americano lo ha confermato ad AD dopo che Financieele Dagblad aveva riportato la notizia.

Bol.com infatti ha annunciato la scorsa settimana che la società non vuole più essere associata alla figura controversa della blackface. “A nostro avviso, Zwarte Piet sottolinea il colore della pelle e l’etnia. È un argomento delicato e non vogliamo offrire articoli che potrebbero potenzialmente ferire le persone “, ha spiegato un portavoce dell’azienda. Non molto tempo dopo anche Coolblue ha annunciato di essere d’accordo con questa decisone.

Amazon, attiva nei Paesi Bassi da marzo di quest’anno  non ha fornito una ragione specifica sul perché della decisone. Ma un portavoce fa riferimento alle linee guida a cui i venditori di terze parti devono attenersi. Questi termini affermano che l’incitamento all’odio, alla violenza, all’intolleranza razziale, sessuale o religiosa sono proibiti.

“Verranno prese misure contro i venditori che non seguiranno le regole del sito, come ad esempio un possibile blocco del loro account. “Abbiamo rimosso i prodotti interessati “, ha detto il portavoce Nick Caplin. Non si capisce ancora da cosa sia scaturito questo cambio di rotta, perché fino allo scorso fine settimana erano ancora presenti articoli dell’aiutante di Sinterklaas su Amazon.

Dopo anni di intensi dibattiti e aspri confronti sull’argomento, la decisione di eliminare Zwarte Piet dalla gamma di prodotti disponibili ha generato molte polemiche sui social media. I sostenitori di Zwarte Piet si sentono imbrogliati e chiedono il boicottaggio dei negozi che vi partecipano. “Non lasciare che Amazon soffochi la tradizione e compra localmente”, ha twittato Alexander van Hattem, presidente del Consiglio provinciale del Brabante settentrionale del partito PVV.