NL

NL

Dopo 43 anni chiude ad Amsterdam – Amstel un locale storico della scena LGBTIQ

Photo: streetview

Il Café Montmartre, da decenni uno dei luoghi di ritrovo della comunità lhbtq+, chiude. Troppo turismo, dice il proprietario ad AT5, e questa situazione ha snaturato il locale e la zona. Con la chiusura del Montmartre scompare uno degli ultimi locali della zona queer lungo l’Amstel. Passeggiare per i locali queer intorno all’Amstel non è più possibile, e lo hanno notato anche al Montmartre, scrive AT5.  

Rookhuijzen, l’attuale proprietario gestisce il caffè dal 2016: il posto si trova su Halvemaansteeg da 43 anni ma da allora ne è passata di acqua sotto l’Amstel.  Il Montmartre potrebbe riaprire con lo stesso nome altrove entro sei mesi, in zone come Zeedijk o Albert Cuypstraat.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli