Gli iniziatori di un referendum sulla legge sui donatori hanno finora raccolto 100.000 firme digitali.

Poche per ottenere la consultazione: secondo la legge olandese sui referendum, abrogata dal governo solo poche settimane fa, sono necessarie almeno 300.000 firme affinchè l’ufficio referendario dia il via libera.

Lo stesso comitato parla di un compito difficile. “Se la tendenza continuerà ad essere questa, il tetto non verrà raggiunto”, dicono gli iniziatori. “Sarebbe necessario un ‘fattore-Lubach'” hanno detto a NOS. Il programma Zondag met Lubach, infatti, ha consentito lo scorso autunno al comitato per lo “Sleepwet” di raggiungere il numero di firme necessarie grazie ad una menzione durante il programma.

Il comitato ha in programma di pagare inserzioni online e su diversi giornali. “L’obiettivo è di rendere le persone consapevoli del referendum”. GeenStijl ha reclutato volontari per promuovere la raccolta firme in strada.

Sui siti web donorwetreferendum.nl e hartvoordemocratie.nl le persone possono firmare e registrare i propri dati.