Una donna di 63 anni è stata rinviata a giudizio con l’accusa di aver venduto informazioni riservate rubate dai registri della polizia.

Carla T. è accusata di aver visitato e stampato almeno 135 documenti dal sistema informatico della polizia mentre lavorava come volontario nella divisione Amsterdam-Amstelland tra il 2010 e il 2012.

La donna avrebbe ricevuto il pagamento per i documenti tramite una fondazione, usando fatture false.

Un uomo di 42 anni è nella lista di sospetti ha riferito AT5.