The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Dokkum, il sindacato di polizia: spesi 500mila euro per 300 manifestanti. La politica: sbagliato mettere un prezzo alla democrazia

"Gli agenti e i mezzi impiegati per garantire la sicurezza dei manifestanti potevano essere utilizzati per altro", avrebbe detto il sindacato ad RTL Nieuws.

Il sindacato di polizia ACP è nella bufera per aver sollevato la questione del costo dell’intervento di polizia per garantire il regolare svolgimento della manifestazione di Dokkum, nel Fryslan, dove sabato scorso 300 attivisti anti-Zwarte Piet si sono dati appuntamento.

Secondo il presidente dell’ACP Gerrit van de Kamp, sarebbero stati spesi tra i €350,000 e i  €500,000. “Gli agenti e i mezzi impiegati per garantire la sicurezza dei manifestanti potevano essere utilizzati per altro”, avrebbe detto van de Kamp ad RTL Nieuws.

Jerry Afriyie, uno dei leader della protesta anti Zwarte Piet, ha detto a 31mag che decine di manifestanti hanno scelto di non partecipare alla carovana per timore di scontri.

La polizia in tenuta antisommossa ha scortato tre pullman da Amsterdam a Dokkum per timore si ripetessero i blocchi stradali che due settimane fa hanno impedito ai manifestanti di raggiungere il paese. Tra i contro-manifestanti anche membri dell’organizzazione di estrema destra Pegida. Il pm ha aperto un fascicolo per il blocco dell’autostrada.

Pesanti le critiche all’indirizzo del sindacato: secondo la deputata D66 Monica den Boer non è corretto mettere “un prezzo al diritto di manifestare”


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!