Un documentario su Anne Frank è stato, segretamente, proiettato presso un teatro di provincia in Iran. Come racconta il quotidiano israeliano Haaretz, “Anna Frank: then and now” è stato mostrato da un docente di cinema ai suoi studenti senza nullaosta governativo. L’assenza di autorizzazione del governo, infatti, può costare il carcere tanto agli organizzatori quanto agli spettatori. I leader iraniani sono stati a lungo negazionisti dell’Olocausto.

La pellicola, girata a Jaffa, Gaza e Ramallah durante il conflitto del 2014, racconta la vicenda di 8 adolescenti palestinesi e due israeliane che leggono passi del “Diario”, impersonando il ruolo di Anne Frank. Il documentario è stato prodotto da Branko Lustig, un sopravvissuto all’Olocausto che ha vinto l’oscar per la produzione di Schindler’s List.

“Parlate ai vostri amici di Anne Frank”, ha detto Lustig -presente alla proiezione- agli studenti, “cercate dettagli della sua storia e della sua vita. Imparate cosa è successo durante l’Olocausto”.

https://www.youtube.com/watch?time_continue=90&v=GPSiOu6UZRU