Spotter2, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il premier Alexander De Croo vorrebbe raggiungere un accordo con le autorità regionali in Belgio per armonizzare le pratiche di screening e quarantena, in vista di una possibile revoca dell’attuale divieto di viaggi (non essenziali), scrive 7sur7.

Lo avrebbe detto il premier stesso, lunedì al Comitato consultivo federale per le questioni europee.

Il primo ministro è apparso alla Camera per tornare al vertice europeo virtuale della scorsa settimana, in gran parte dedicato alla pandemia di Covid-19. Ha anche affrontato le critiche della Commissione europea al divieto del Belgio di viaggi non essenziali.

Il governo invierà la sua risposta alla lettera dell’esecutivo europeo questa settimana, sottolineando che il provvedimento è temporaneo, proporzionato (perché non è tassativo ma contempla solo i viaggi “non essenziali”) e non discriminatorio.