Photo: Twitter, screenshot Dorienrose

Il leader novax Wille Engel, fondatore di Viruswaarheid, torna in carcere: lo ha annunciato domenica il Pubblico Ministero (OM). “Abbiamo arrestato di nuovo un Rotterdammer di 45 anni perché non ha rispettato le condizioni del suo rilascio”, ha detto a NU.nl un portavoce del Pubblico Ministero.

Engel è stato arrestato all’inizio di marzo con l’accusa di istigazione a delinquere. Secondo il Pubblico Ministero, tra giugno 2020 e dicembre 2021 ha pubblicato online diversi messaggi che hanno portato “altre persone a commettere o incitato a commettere reati”.

Mercoledì è stata revocata la custodia cautelare a patto non utilizzasse i social media.

Due giorni dopo, il canale YouTube Café Weltschmerz ha trasmesso una conversazione con Engel e l’avvocato Jeroen Pols. Questo è ancora visibile sul sito web. Nella conversazione Engel discute, tra l’altro, del suo arresto.

Il pubblico ministero non ha ancora potuto dire sabato se l’arresto sia direttamente collegato con la violazione delle condizioni di detenzione. Secondo Nu, Engel avrebbe effettuato una diretta Twitter oggi   durante una protesta contro i provvedimenti Covid, svolta a Nijmegen.