The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Divieto di burka, l’ospedale di Utrecht vieta ingresso a donna con niqab



Una donna con un niqab ha sporto denuncia contro l’ospedale Diakonessenhuis di Utrecht, affermando che le è stato rifiutato l’accesso perchè non ha voluto toglire il niqab ai controlli di sicurezza, riporta Telegraaf.

L’ospedale ha confermato di essere a conoscenza del reclamo. “La nostra politica sull’indossare abiti che coprono il viso è: tutti sono i benvenuti nel nostro ospedale e tutti ricevono assistenza. Sono apparsi  report sui media che citano il nostro ospedale. A causa della privacy, non possiamo commentare singole situazioni”, ha scritto il Diakonessenhuis sulla sua pagina Facebook.

Secondo il Telegraaf, la donna è andata all’ospedale regionale con sua figlia, che si era rotta una gamba. Ha detto che l’addetto alla reception ha rifiutato di aiutarla. “C’era anche un chirurgo che ha fatto un’osservazione: “Rischi di essere arrestata”.

Il portavoce di Diakonessenhuis, Trudy van den Oosten, ha dichiarato al giornale che il dovere di diligenza è la massima priorità dell’ospedale. Non ha voluto commentare esplicitamente il reclamo, ma ha affermato che la comunicazione non verbale è importante per fornire una buona assistenza: “Spetta al medico determinare se è possibile fornire cure adeguate e sicure senza che il niqab venga rimosso.”

Quando qualcuno con niqab viene a visitare un paziente o vuole mangiare qualcosa nell’area del ristorante, la sicurezza non si avvicina a quella persona a meno che un altro visitatore non lo chieda, ha detto Van den Oosten. “Quindi chiederà che il niqab venga rimosso”, ha detto, aggiungendo che non andrà oltre. “Tutti sono i benvenuti, nessuno viene escluso”

Da agosto i Paesi Bassi hanno attuato il divieto parziale di abbigliamento per la copertura del viso. La legge proibisce di indossare indumenti coprenti il ​​viso come niqab, burkas, elmetti o passamontagna negli edifici governativi, nei trasporti pubblici, nelle istituzioni mediche e nelle istituzioni educative.

Da quando è stato attuato il divieto, ci sono stati almeno altri tre incidenti.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!