Secondo il nuovo rapporto degli ispettori del ministero dell’educazione, in Olanda c’è un’inaccettabile disuguaglianza nelle scuole secondarie: i ragazzi figli di genitori istruiti sono valutati in modo migliore negli esami finali rispetto a coloro che, seppur dotati di medesima intelligenza, provengono da background differenti, più disagiati.

Le “scoperte” degli ispettori, riportate nel rapporto annuale, risuonano quasi come una protesta, e sono state pubblicate dal dipartimento delle statistiche del consiglio comunale di Amsterdam.

Mentre l’istruzione nei Paesi Bassi è variegata e, generalmente, anche di alta qualità, non tutti gli studenti sono capaci di beneficiarne allo stesso modo, affermano gli ispettori. Per esempio, i genitori istruiti sono più coinvolti nella scelta della scuola e investono soldi per tutor, per dare aiuto ai figli per i compiti a casa e per corsi di formazione per le tecniche d’esame.

Questi ragazzi sono anche presumibilmente etichettati come dislessici o hanno qualche handicap, che spesso li autorizza a ricevere un insegnamento extra, spiegano gli ispettori.

Sotto shock
“Ero scioccata” ha detto il capo degli ispettori Monique Vogelzang nella sua introduzione. “Il background familiare sta giocando un ruolo maggiore”.

Paul Rosenmoller, che dirige l’associazione della scuola secondaria VO, ha descritto le scoperte degli ispettori come “inaccettabili”.

“L’istruzione che si fonda sul denaro pubblico dovrebbe offrire a tutti le stesse opportunità” ha affermato Rosenmoller al Volkskrant.

Motivazione

Il ministro dell’educazione Jet Bussemaker sostiene che tutto ciò sia preoccupante: “Il talento e le motivazioni dovrebbero essere le ragioni per le quali ognuno sceglie la scuola, non il reddito o il livello di educazione dei propri genitori” come si legge in una sua nota pubblicata online.

Lo sviluppo è dovuto ai complessi fattori in cui la scelta dei genitori è solo una, ha affermato il ministro. “A livello individuale è più semplice da comprendere. Ogni genitore vuole il meglio per il proprio figlio, ma a livello della società, in genere, ci sono effetti indesiderati”.

Le disuguaglianze derivano in parte da quanto i genitori sono coinvolti nell’educazione dei propri figli, affermano gli ispettori.

Insegnanti

Anche gli insegnanti hanno un ruolo. “Loro spesso hanno aspettative involontariamente più alte da quegli studenti figli di genitori istruiti e questo aspetto è cruciale a ogni punto della selezione” ha detto Vogelzang.

 

Nel complesso, gli studenti olandesi sono divisi in pre-universitari (vwo), in pre-collage (havo) e in coloro che si avviano verso una formazione professionale all’età di dodici anni ma un numero crescente di scuole offre un solo tipo di istruzione. Questo significa che i successivi sviluppatori devono cambiare le scuole in modo da far fare carriera ai diversi gruppi.

Gli allievi sono posizionati in una delle scuole secondarie in base all’opinione degli insegnanti delle scuole primarie e ai risultati dei test nazionali.

Bussemaker si è impegnato a prestare maggiore attenzione alle modalità utilizzate per l’accesso alla scuola secondaria e sta lavorando affinché vengano apportate delle modifiche al sistema.