Source pic/Twitter

Gli agenti di polizia schierati per contenere i disordini a Rotterdam, seguiti ad una manifestazione di attivisti anti-2G, avrebbero sparato colpi mirati e almeno due persone sarebbero rimaste ferite, ha detto la polizia.

Non si conoscono ancora le circostanze e il motivo. In serata, la polizia aveva già sparato colpi di avvertimento.

 

Questa sera è stata annunciata una protesta contro le misure sulla corona e la proposta politica 2G del governo. Quella protesta è sfuggita di mano: diverse centinaia di rivoltosi hanno gridato slogan come “libertà”, hanno fatto esplodere pesanti fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro gli agenti di polizia.

La polizia è impegnata con cariche a Coolsingel, dove viene utilizzato anche un cannone ad acqua, spiega la politie su Twitter. C’è un ordinanza di emergenza emessap er il Coolsingel e per le stazioni Rotterdam Central e Rotterdam Blaak: questo significa che è vietato sostare in quelle aree.

Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate dai manifestanti. Anche i vigili del fuoco sono stati colpiti mentre spegnevano l’incendio e altri veicoli e oggetti sono stati dati alle fiamme. Anche un giornalista è stato aggredito e la sua macchina fotografica è stata distrutta.

Un elicottero della polizia sorvola la città e NS riferisce che il traffico ferroviario da e per Rotterdam Central è stato interrotto. Diversi tram nel centro sono stati deviati e diverse stazioni della metropolitana sono state chiuse dal vettore RET.

Secondo l’emittente regionale Rijnmond, vari gruppi si sono uniti alle rivolte, come Dockers United e il Protestgroep Feyenoord City.