RIGHTS

RIGHTS

Discriminazioni contro i disabili, l’Olanda non è accessibile. Pioggia di lamentele

Stando a RTL Nieuws aumentano le denunce per discriminazioni contro la disabilità. Lo scorso anno si è raggiunto il numero record di lamentele. L’Istituto Olandese per i Diritti Umani ha ricevuto 810 reclami, nel 2016 erano stati 579 e 342 nel 2015.

L’Istituto attribuisce l’aumento delle denunce alla ratifica della convenzione ONU sulla disabilità. La convenzione, firmata dai Paesi Bassi nel 2016, stabilisce che persone affette da disabilità e malattie croniche possano presentare reclami riguardanti per esempio la scarsa accessibilità ai ristoranti, ai musei o ai trasporti pubblici. L’Istituito per i Diritti Umani pronunciatosi su 46 delle 810 denunce, ha concluso che in 20 casi era effettivamente presente discriminazione.

Lo scorso anno i reclami in materia di discriminazione sono stati 4.259. Un 35% dei casi riguardava atteggiamenti discriminanti donne in gravidanza. 416 denunce erano invece basate su razza, età, religione o orientamento sessuale. L’Istituto affrontando 161 di questi richiami ha riscontrato discriminazione nel 48% dei casi.

L’Istituto ha ritenuto ragionevole nell’87% dei casi sporgere denuncia. “Nonostante non vi sia un obbligo legale, gli imputati si sono detti pronti a prendere misure sulla base delle sentenze emerse” dice l’emittente.

È capitato, per esempio, che a seguito di una lamentela rivolta a un autista rifiutatosi di aiutare un disabile salendo sull’autobus, la compagnia di trasporti abbia successivamente obbligato tutti i conducenti a intervenire in aiuto dei passeggeri in sedia a rotelle. Anche nel caso di una denuncia sporta a uno zoo che aveva rifiutato l’accesso a un cane guida, la struttura ha successivamente rettificato la propria decisione permettendo agli animali di supporto di entrare. Ha inoltre ideato un percorso speciale per gli ipovedenti.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli