Cosa dice la stampa olandese a proposito del discorso alla nazione di Mark Rutte sul coronavirus? NU.nl ha titolato “Un grande numero di olandesi verrà contagiato dal coronavirus”, scegliendo di focalizzarsi sulla parte più controversa dello speech. Altri passaggi nel pezzo pubblicato dal portale poco dopo il discorso, riguardano l’immunità di gregge e l’annuncio che in Olanda non ci sarà alcun lock-down. RTL Nieuws, principale network  privato nei Paesi Bassi, ha titolato nei minuti successivi al discorso, ponendo l’accento proprio sulle previsioni sull’ampia diffusione del virus.

Il Telgraaf, quotidiano conservatore e pubblicazione più letta nei Paesi Bassi, ha aperto oggi con un’intervista all’immunologo Roberto Burioni. Il titolo: “L’Olanda corre un grave rischio con questo approccio”. Anche il quotidiano di Amsterdam si era soffermato sui passaggi relativi all’immunità di gregge e sulla diffusione ampia del virus: “Il coronavirus rimarrà tra noi a lungo.” E un riferimento alle previsioni sull’ampia diffusione del contagio.

Anche il Parool ha posto l’accento sul fatto che un gran numero di olandesi verrà contagiato dal virus mentre il quotidiano AD ha scelto di titolare, focalizzandosi sull’aspetto ‘rassicurante’ del discorso: ““Aiutatevi l’un l’altro, conto su di voi”.

 

La stampa estera si è focalizzata, anch’essa, sulle parole relative ai numeri di contagi e sul discorso sull’immunità di gregge: “gli olandesi adottano il controverso approccio dell’immunità di gregge”, scrive l’Irish Times a firma di Naomi O’Leary. Il New York Times, invece, apre puntando sull’appello alla cittadinanza: “Il premier olandese fa appello alla cittadinanza mentre il virus si diffonde” , lo stesso con il quale ha deciso di titolare  l’agenzia Reuters, che nel lancio parla, però, soprattutto dell’inevitabilità che gran parte della popolazione venga contagiata.