Se va avanti così , tra sei settimane’ sarà codice rosso negli ospedali, denuncia Sjaak de Gouw, direttore del GGD Hollands Midden, furioso per la presa di posizione di alcuni influencer, guidati dalla cantante Famke Louise, contro le misure Covid.

“Trovo irresponsabile quello che fanno”, ha sottolineato De Gouw a Radio West mercoledì mattina. ‘È importante che tutti rispettino adeguatamente le misure attuali. Altrimenti, otterremo innegabilmente nuove misure. ‘

L’impennata degli ultimi dieci giorni preoccupa gli scienziati, soprattutto perché gli ospedali rischiano di dover tornare presto, in una situazione di emergenza come aprile e maggio.

De Gouw è d’accordo con Van Diesel: siamo entrati nella seconda ondata :”Non sappiamo ancora quanto sarà alta quell’onda, ma stiamo vedendo numeri preoccupanti.”

Anche i tempi di attesa per i test preoccupano gli esperti: gli GGD riescono a processare 10mila test in meno al giorno, rispetto alle richieste. Eppure, il tampone e la possibilità di tracciamento sono elementi centrali nella strategia di contrasto al virus.

De Gouw avverte che i trasferimenti intra regionali di pazienti sono già iniziati: di fatto, in alcune province le strutture sono già piene e allora è necessario il ricorso all’ospedalizzazione altrove.