Il direttore di NS Groenewegen ha avvertito il personale di NS in un videomessaggio interno che potrebbe essere necessario ridurre ulteriormente l’orario dei treni a causa della carenza di personale e questo potrebbe condurre ad un ulteriore deterioramento dello standard della compagnia, dice NOS.

Mancano lavoratori per 2.200 posizioni su un totale di 20.000 posti di lavoro. Secondo Groenewegen, il divario non può essere risolto chiedendo ulteriori sforzi al personale in servizio.

“Se continuiamo così, potremmo dover decidere di ridurre ulteriormente il nostro calendario”, afferma Groenewegen. Con questo intende anche più di quanto annunciato ad agosto. Il nuovo orario, che entrerà in vigore a dicembre, prevede il 10% in meno di treni rispetto al 2019.

Lunedì, il Ministero delle Infrastrutture ha annunciato le condizioni alle quali NS potrà far circolare i treni a partire dal 2025: il governo vuole assegnare destinazioni internazionali come Berlino, Francoforte, Londra e Parigi ad altre compagnia e “mantenere aperta la possibilità di tagliare ancora più linee nazionali dalla nostra rete ferroviaria principale”, secondo Groenewegen.