Secondo una ricerca condotta dal Diabete Fond nei Paesi Bassi, la maggior parte delle persone sottovaluta il consumo quotidiano di zuccheri.

In media, le persone consumerebbero l’equivalente di 30 cubetti di zucchero al giorno, ma la maggioranza degli intervistati crede di assumerne una quantità equiparabile solo a 10. L’Organizzazione Mondiale per la Salute raccomanderebbe per le donne non più di 12.5 cubetti, mentre per gli uomini 15.

“Non sorprende che le persone credano di assumere un terzo dello zucchero che mangiano in realtà. È a causa dell’eccessiva quantità di zuccheri presente in diversi prodotti” spiega il direttore Hanneke Dessing a RTL Niews.

Grandi percentuali sono presenti in particolare nei cereali per la colazione, nei latticini, nelle salse, nei condimenti e negli snacks.

Più di 1,1 milioni di olandesi soffrono di diabete di tipo 2 e la percentuale aumenta di 1.000 alla settimana, stando ai dati dell’Organizzazione. L’eccessivo consumo di zuccheri è una delle cause.

L’anno scorso, l’istituto di salute pubblica RIVM si è scontrato con l’industria alimentare per non aver preso misure adeguate per la riduzione di zuccheri, sale e grassi nei cibi. Nel 2014 il ministero della salute e i produttori alimentari avevano concordato nel ridurre queste sostanze nei cibi preconfezionati.