Daniele.Brundu, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons

Il tribunale di Roma ha condannato giovedì sei sostenitori del Feyenoord a pene detentive da tre anni e otto mesi a quattro anni, scrive l’agenzia di stampa italiana Askanews. La sentenza riguarda i disordini del 2015 a Piazza di Spagna, quando venne danneggiata la fontana del Bernini e le pene sono state inflitte per aggressione pubblica e resistenza a pubblico ufficiale. Oltre alle sanzioni irrogate, i tifosi dovranno risarcire anche tremila euro al Codacons, costituito parte civile. 

I disordini sono avvenuti nel pomeriggio prima della partita di Europa League contro la Roma. In quell’occasione, ufficiali rimasero feriti, edifici storici danneggiati e alcuni negozi vennero chiusi per precauzione, ricorda Rijnmond.

L’11 dicembre dello stesso anno, 44 ​​hooligans erano già stati condannati, 43 sono stati assegnati ai servizi sociali e un uomo che ha lanciato un petardo contro la polizia è stato condannato a 18 mesi di prigione, dice Askanews.

Sei anni dopo, sei di loro sono stati -quindi- condannati ad una pena più pesante.