L’hoyes Melissa, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons (recropped)

Dries Van Langenhove, deputato del Vlaams Belang nel parlamento federalee si è recato oggi pomeriggio a Parigi per la protesta contro l’annunciato scioglimento della formazione di estrema destra Génération Identitaire

Tra le 1.500 e le 2.000 persone si sono radunate a Parigi per protestare contro il possibile scioglimento del movimento, noto per le azioni contro le navi delle ONG del Mediterraneo.

Dries Van Langenhove, sfidando il divieto di viaggiare e alcuni altri membri di Schild & Vrienden, la sua associazione, si sono uniti alla protesta e si sono recati in Francia, scrive 7sur7.

Sabato scorso il ministro dell’Interno francese, Gerald Darmanin, aveva annunciato di voler avviare la procedura per lo scioglimento della formazione di estrema destra, come richiesto da diverse associazioni e partiti politici. La procedura di scioglimento segue un’indagine che il ministro aveva avviato a fine gennaio.

Van Langenhove ha confermato a De Morgen di aver visitato Parigi e ha difeso la sua decisione. “Il governo francese vuole mettere a tacere i giovani nazionalisti. Raramente ho fatto un viaggio così essenziale “.