Il ministro della giustizia  Ard van der Steur, sta valutando come proteggere gli agenti di polizia in servizio da filmati ripresi con il telefonino.

L’argomento è stato sollevato dal deputato laburista Ahmed Marcouch, un ex agente di polizia, che ha sostenuto in un dibattito alla camera che ormai è prassi -soprattutto in operazioni che riguardano giovani- riprendere i poliziotti e mettere online le immagini. Questa situazione avrebbe avuto conseguenze per la loro incolumità e per quella delle famiglie.

Marcouch parla a NU.nl di “un fenomeno nuovo”. “E’ nuovo che gli agenti siano ripresi durante il loro lavoro” dice. Secondo lui, i volti degli operatori di pubblica sicurezza andrebbero oscurati prima della pubblicazione. “Noi abbiamo scelto la vita pubblica, gli agenti no”.

I laburisti concordano sul fatto che gli agenti vadano addestrati a fronteggiare situazioni simili e gli stessi operatori, secondo Marcouch dovrebbero informare meglio i cittadini su quali sono i limiti per la pubblicazione.

La destra di governo (VVD) è entusiasta della proposta, e il ministro sta già valutando una stretta sulle riprese ad agenti in servizio.