Due residenti di un centro residenziale a Den Helder hanno deciso di fermare i piani di apertura di un centro d’accoglienza per 16 rifugiati sborsando 500.000 euro per l’acquisto dell’intero edificio.

I rifugiati sono tutti adolescenti tra i 15 e i 18 anni senza permesso di soggiorno e dovevano essere ospitati in una villa affittata dall’organizzazione per richiedenti asilo COA a partire dal 24 Luglio.

Alla fine di Giugno, COA ha annunciato il piano e ha organizzato una serata informativa per i residenti locali, ma proprio quella sera è giunta la notizia che la proprietà era stata venduta, come riporta il portavoce COA Jan Willem Anholts.

La proprietà sarebbe stata venduta a 60 mila euro in meno ad una società di proprietà di due residenti del posto, secondo AD.

Inoltre il comune aveva già approvato il piano COA per la ristrutturazione della villa in modo da poter ospitare i 16 ragazzini.

A Den Helder c’è già un centro per richiedenti asilo che ospita 600 persone, inclusi 100 bambini non accompagnati. La costruzione di un altro centro per questi giovani è pianificata.