La donna assassinata lo scorso weekend a Doorniksestraat a Den Haag è la 23enne Renée, giocatrice di rugby per la squadra Ladies Xtreme, il sospetto è un noto imprenditore di Scheveningen, dice il quotidiano AD.

Alle 3.46 della notte tra sabato e domenica della scorsa settimana, i vigili del fuoco sono stati allertati per un incidente a Doorniksestraat. E’ intervenuta un’ambulanza e la strada è poi rimasta chiusa tutta la domenica per dare spazio al lavoro della scientifica.

Lunedì mattina, racconta AD, un nucleo speciale della polizia ha eseguito un arresto su Treilerweg a Scheveningen. In manette è finito un 41enne residente proprietario di un’azienda che incenerisce rifiuti da ufficio e industriali.

La polizia non può dire nulla sulla causa della morte e sul rapporto tra sospettato e vittima.