Author: Roman Lukaschuk Source: Wikipedia License: Attribution 3.0 Unported

Un incidente diplomatico di un certo rilievo, è avvenuto ieri a l’Aia: secondo le autorità russe, nell’auto di un loro diplomatico nei Paesi Bassi sarebbero state trovate attrezzature per tracciare gli spostamenti dell’auto. Lo riferisce in un comunicato il ministero russo degli Affari esteri.

L’attrezzatura, stando all’agenzia Interfax, sia stata trovata nell’auto di un inviato militare russo nei Paesi Bassi. Secondo il Ministero degli Affari Esteri a Mosca, questa è una violazione dei trattati internazionali: “Tali azioni ostili complicano ulteriormente il già difficile rapporto tra i due paesi”, afferma il comunicato.

Dominique Kuhling, vice ambasciatore dei Paesi Bassi a Mosca, è stato convocato dal ministero degli Affari esteri russo. Non è chiaro dalla dichiarazione se Mosca pensi che i Paesi Bassi abbiano installato l’attrezzatura o se il vice ambasciatore sia stato convocato perché l’incidente è avvenuto in Olanda.

Il premier Rutte non ha commentato la vicenda.