Source pic: Streetview

I residenti del quartiere Waldeck dell’Aia sono furiosi per la decisione del comune di dare il via libera ad una torre residenziale di sette piani che verrebbe abitata da inquilini sociali con problemi psichiatrici, dice Omroepwest.

La società immobiliare Arcade è pronta a costruire un complesso di 22 metri di altezza con 47 case sociali indipendenti in affitto e la metà di queste verrebbe affittata a persone che in precedenza vivevano presso l’istituto di cura Anton Constandse.

I residenti non vogliono saperne: in una riunione del consiglio comunale di giovedì hanno parlato in aula e presentato una raccolta con 1350 firme. Nonostante il comune rimanga favorevole al piano, diversi partiti hanno chiesto di parlare e spiegare meglio ai residenti di cosa si tratti.

Secondo il comune, il piano garantirebbe una buona diffusione degli alloggi sociali in affitto a dei cittadini vulnerabili nei vari distretti dell’Aia. “Il dirigente municipale è convinto che il gruppo target previsto possa essere ospitato qui in un ambiente piacevole e ne discuterà con il quartiere”.

Tuttavia, una proposta del VVD per eliminare completamente i piani attuali e ricominciare a fare proposte è stata sconsigliata dall’assessore Balster, in quota laburisti: l’Aia deve affrontare il difficile compito di dover costruire centinaia di case per persone che escono da un “periodo difficile”. Ora c’è una grande carenza di questi tipi di case, il che significa che devono rimanere in istituti di cura per molto più tempo.