La manifestazione vietata di Den Haag è andata avanti comunque: nonostante l’ordinanza del sindaco ad interim, Johan Remkes, che bandiva il corteo, gruppi di manifestanti si sono dati appuntamento presso il parco Malieveld.

Viruswaanzin, un gruppo su FB che chiede la fine delle misure-corona e nega l’esistenza di un’emergenza Covid, ha chiamato gli attivisti a partecipare.

Den Haag è militarizzata dalle 13 e l’accesso al centro della città e al parco è chiuso dalle forze dell’ordine.

Gli arresti sono stati decine e c’è stato anche qualche momento di tensione, quando il nucleo antisommossa ha prelevato un manifestante che bloccava la strada ad uno dei blindati.