La polizia di Den Haag ha arrestato lunedì oltre sessanta persone durante le varie manifestazioni di Extinction Rebellion all’Aia. I manifestanti sono stati arrestati a causa di “pericolo diretto e disturbo del traffico” intorno alla Lekstraat, al Koningstunnel e a Bezuidenhoutseweg.

All’inizio della serata, la polizia ha rimosso le ultime dozzine di attivisti di Extinction Rebellion dall’incrocio tra Bezuidenhoutseweg e Prins Clauslaan e il sindaco dell’Aia Jan van Zanen li ha fatti spostare in un altro luogo perché di sera, occupare un incrocio, può essere pericoloso.

La protesta è iniziata ieri intorno a mezzogiorno con l'”occupazione” di due incroci. I manifestanti sono rimasti seduti per ore sull’asfalto, circondati da agenti di polizia. Insegne e striscioni riportavano testi come “questa strada è un vicolo cieco” e “la procrastinazione non è un’opzione”, dice Omroepwest.