NL

NL

Den Haag, l’accoltellatore del 4 maggio in tribunale. Il pm chiede l’incriminazione per terrorismo

Il Pubblico Ministero sospetta che l’uomo di 32 anni, rifugiato nei Paesi Bassi, abbia pugnalato tre persone a  l’Aia nel maggio scorso con finalità terroristiche. L’uomo comparirà in tribunale per la prima udienza il prossimo martedi, scrive RTL Nieuws.

Il sospetto è stato colpito a una gamba da agenti di polizia prima di finire in manette. Le tre persone che ha accoltellato sono state ricoverate ma non hanno riportato danni permanenti.

Poco dopo le aggressioni, avvenute nei pressi della stazione Holland Spoor, la polizia ha sostenuto in una dichiarazione che l’uomo era già noto per atti di violenza legati alla sua precaria condizione di salute mentale ma aveva escluso il movente terroristico.

A marzo la polizia aveva ricevuto un’informativa sull’uomo a proposito del rischio che stesse pianificando un attentato. La polizia, ai tempi, aveva condiviso queste informazioni con il servizio di intelligence AIVD e con gli esperti del comune de L’Aia.

 

SHARE

Altri articoli