The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

VLUCHTELINGEN

Den Haag, i rifugiati armeni in chiesa saranno espulsi. Il ministro nega l’atto di clemenza

La storia della famiglia armena, in una chiesa de L'Aja da 3 mesi nel corso di una funzione fiume, dovranno andare via



La famiglia armena Tamrazyan dovrà lasciare definitivamente i Paesi Bassi. Chiusi nella chiesa Bethel de L’Aja, dove da tre mesi -nell’ambito di una singolare protesta- prosegue una messa non-stop per impedire la loro espulsione hanno sperato che il clamore della loro vicenda potesse essere d’aiuto.

Per la legge olandese, infatti, non è possibile svolgere attività di polizia se una funzione religiosa è in corso. Il sottosegretario Mark Harbers ha detto al portale NU.nl che non utilizzerà i poteri discrezionali che gli consentirebbero di sospendere l’espulsione.

Secondo NU, il ministro nega l’atto di clemenza e sarebbero già in corso colloqui con la famiglia per determinare le modalità dell’espulsione dai Paesi Bassi.

La chiesa, tuttavia, non cede: bollando come “dura e ingiusta” la posizione del governo, i pastori hanno fatto sapere che andranno avanti e che i migranti non saranno cacciati dalla chiesa.

Ad oggi, sarebbero state dozzine i volontari e oltre 650 i sacerdoti che hanno consentito a questa maratona di solidarietà di andare avanti.

La famiglia Tamrazyan è arrivata in Olanda dall’Armenia nove anni fa. Nelle procedure espletate per l’asilo, la loro richiesta è stata bocciata due volte. Il kinder pardon, la sanatoria per i bambini, come nella quasi totalità dei casi, non si applicava alla famiglia armena.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!