Due negozi di interni SoulSistah a Frederik Hendriklaan a L’Aia mercoledì chiusi per sospetto riciclaggio, erano guardati con un certo sospetto da molti residenti: esercizi con merci costose e quasi sempre vuoto, dicono molti a Omroepwest.

Tre persone coinvolte della società sono state arrestate martedì e dieci dei locali del gruppo sono stati perquisiti a L’Aia, Monster e Leidschendam, tra gli altri. Il gruppo aveva anche rilevato un padiglione a Scheveningen. I sospetti arrestati sono un uomo di 30 anni e due donne di 49 e 57 anni. La polizia sospetta siano colpevoli di riciclaggio di denaro sporco. 

Secondo la politie, dice Omroepwest, avrebbero creato un vero e proprio sistema: società legali, intermediari legittimi ma soldi che arrivano da crimini.

Non è ancora chiaro quale forma specifica di riciclaggio di denaro sia coinvolta in SoulSistah e da dove provenga il denaro.