Attivisti del partito cristiano SGP hanno disposto nella serata di martedi, 30 mila candele elettriche nel centro de L’Aia in “memoria dei bambini non nati”, dice il partito.

30mila sarebbero gli aborti che hanno luogo ogni anno in Olanda. Le candele avrebbero “bruciato” per un’ora, racconta RTL e sarebbero state disposte sul piazzale antistante la Tweede Kamer, la camera dei deputati olandesi, cosi da poter essere viste dai parlamentari..

Marian Ouwehand, una delle organizzatrici dell’iniziativa ha detto all’emittente che abortire è troppo facile nei Paesi Bassi. “Guardate queste luci. Queste erano vite. Ogni forma di vita ha diritto alla protezione, anche quella di un embrione. Con queste luci vogliamo dare voce ad ogni vita terminata.”

L’SGP è per la messa al bando dell’aborto. “Per noi, la tutela della vita nascente è uno dei più importanti punti dell’azione politica”, dice il manifesto del partito. I cristiano-confessionali riconoscono che questo è un argomento difficile da discutere, soprattutto in caso di aborto richiesto fdopo uno stupro. “Eppure, anche in questo caso, noi vediamo soluzioni diverse dall’interruzione di gravidanza”, ha detto il deputato SGP Roelof Bisschop: “Ci vogliono cure ed una guida per queste madri. Le vite dei nascituri, anche se saranno difficili, meritano comunque tutela”.