+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

INTERNATIONAL

Den Haag, Corte penale internazionale (ICC): arrestate e consegnate al-Werfalli

La Corte penale internazionale richiede l'arresto e la consegna immediata di al-Werfalli

Il 15 agosto 2017 la Camera Preliminare della Corte Penale Internazionale de l’Aja ha emesso un mandato di cattura per Mahmoud Mustafa Busayf al-Werfalli. La Camera ha raccolto prove sufficienti  che al-Werfalli abbia commesso crimini di guerra durante sette aggressioni che hanno visto l’uccisione di 33 individui.

Il 21 agosto la Corte ha formalmente richiesto la cooperazione della Libia nell’arresto e nella consegna immediata di al-Werfalli all’ICC.

Secondo quanto riporta il Pubblico Ministero, il Comando Generale della LNA, ossia Libyan National Army ha deciso che al-Werfalli deve necessariamente essere arrestato. La LNA ha espresso gratitudine nei confronti della ICC per i suoi “sforzi nel cercare stabilità, pubblica sicurezza e protezione per le persone”, scrive un comunicato dell’ICC.

A causa dell’assenza di un reale controllo del territorio da parte delle autorità libiche, stabilire accordi non è semplice, ma la Libia rimane sotto l’obbligo legale di arrestare immediatamente il sospettato e di consegnarlo alla Corte.

Il Pubblico Ministero dichiara inoltre di aver ricevuto “ulteriori informazioni riguardo il sospettato”: quest’ultimo potrebbe essere coinvolto in altri omicidi dal momento in cui la Corte ha richiesto il suo mandato d’arresto, per questo motivo “le indagini proseguono”. Le nuove accuse sono preoccupanti e spingono ancora più il Pubblico Ministero a chiedere giustizia per le vittime massacrate in Libia e assicura che continuerà il suo lavoro.

Il PM dopo ripetute chiamate alle autorità libiche, ha invitato la LNA a confermare ufficialmente la collaborazione nell’arresto del sospettato per facilitare ogni trattativa, affinchè la Corte possa stabilire o meno la sua innocenza. Inoltre la Corte Internazionale si è rivolta a tutti gli Stati, inclusi i membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, affinchè supportino gli sforzi della Libia nel riuscire ad arrestare al-Werfalli senza aspettare ulteriormente.

“La sicurezza e la stabilità della Libia sono l’obiettivo principale di queste operazioni . Se si riuscirà nell’intento ogni stato ne gioverà.”, ha detto il Pubblico Ministero.

 


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!