Source pic: Flickr. Author: harry_nl License: CC2.0

Targhe di auto della polizia di Den Haag in borghese vengono condivise su un account Snapchat noto come “Undercover Den Haag”, scrive Omroepwest. Secondo il portale, un gruppo di giovani e giovanissimi locali, molti con precedenti penali, condividerebbero le targhe di auto sotto copertura degli agenti, per mettere in guardia da ispezioni e perquisizioni.

Il sindacato di polizia NPB è indignato: secondo loro, la condivisione delle foto delle auto e delle targhe, rischia di mettere a repentaglio l’incolumità degli agenti e le stesse indagini. L’account “Den Haag Nieuws” (con 67.000 follower) contiene principalmente video inviati e screenshot da siti Web di notizie su incidenti, incendi e accoltellamenti.

I clip, spesso mettono in guardia anche contro i controlli nel traffico da parte della polizia. Ad esempio: “Prinses Beatrixlaan, Rijswijk autovelox” o “Erasmusweg, controllo”, dice Omroepwest. Tuttavia, non c’è molto che la polizia possa fare: fotografare le auto e le targhe in spazi pubblici non è reato. Oltre ad utilizzare altre auto e a monitorare sui social l’utilizzo che si fa del materiale fotografico, non c’è molto altro che legalmente possa essere fatto.

La speranza della polizia è che il governo cambi la legge e vieti la possibilità di fotografare e diffondere scatti di auto e targhe.