The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Den Haag, attivisti iraniani protestano davanti all’ambasciata di Teheran. Quattro arresti

Il servizio di intelligence olandese AIVD avrebbe forti indizi circa il coinvolgimento del paese nell’omicidio di Mohammad Samadi ad Almere nel 2015 e di Ahmad Nissi all’Aia nel 2017

Una decina di manifestanti si sono riuniti ieri, davanti all’ambasciata iraniana dell’Aia per protestare contro il regime. Alcuni di loro si sono arrampicati al di sopra dello steccato. Gli altri hanno lanciato oggetti verso l’edificio; la polizia ne ha arrestati quattro, dice il Volkskrant.

Secondo il giornale, i manifestanti gridavano frasi come “Iran regima terrorista”. I ministri Stef Blok e Kasja Ollongren hanno detto giovedi che dietro l’uccisione di due dissidenti politici olandesi-iraniani nei Paesi Bassi l’Iran c’era quasi certamente la longa manu del governo di Teheran.

Il servizio di intelligence olandese AIVD avrebbe forti indizi circa il coinvolgimento del paese nell’omicidio di Mohammad Samadi ad Almere nel 2015 e di Ahmad Nissi all’Aia nel 2017. Mohammad Samadi è stato condannato a morte in Iran per un attacco bomba al quartier generale del partito repubblicano islamico. Ahmad Nissi era il fondatore del Arab Struggle Movement, il quale combatte per l’indipendenza di una regione a ovest dell’Iran abitata da una minoranza araba.

Diverse fonti dei media olandesi hanno riportato che alcuni membri della famiglia Nissi, incluso il figlio, erano contrari alle manifestazioni. La polizia ha arrestata quattro manifestanti per disturbo della quiete pubblica e violenza.

Anche sabato 5 gennaio, l’ambasciata iraniana è stata presa di mira dai manifestanti, secondo il Volkskrant. Il corteo era stato convocato per sostenere manifestazioni antigovernativi in Iran. In seguito alle tensioni, la polizia olandese ha installato un presidio permanente davanti all’ingresso dell’ambasciata iraniana.

 


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!