La polizia avrebbe arrestato un uomo italiano di 57 anni all’Aia lunedì in esecuzione di un mandato di cattura europeo. Secondo il quotidiano AD si tratterebbe di un affiliato della Camorra. Alfredo M.,57 anni,  secondo le autorità italiane, era parte di un clan specializzato nel traffico di stupefacenti tra Spagna, Olanda e Italia. Base per le attività criminali, un ristorante di Den Haag gestito da due fratelli napoletani. L’uomo, scrive ancora AD, avrebbe lavorato come chef in diversi ristoranti della città.

Nel 2016 la polizia italiana ha arrestato 15 persone in relazione a questa rete di traffico di droga. Alfredo M. era l’unico nella lista dei sospetti che era riuscito a sfuggire alla cattura.

L’operazione sarebbe stata portata a termine in collaborazione con il nucleo antimafia Voorziening Anti-Maffia (VAM)  istituito nei Paesi Bassi nel 2016; un nucleo della politie olandese specializzato nel contrasto alle reti criminali italiane.