WERK

WERK

Deliveroo, un rider porta l’app in tribunale: siamo dipendenti non freelance

Un corriere della società/app Deliveroo ha deciso di intraprendere un’azione legale contro la società perché non vuole essere trattato come un lavoratore autonomo, ha detto oggi RTL
Sytze Ferwerda, sostenuto dal partito laburista, ha raccolto 7000e grazie ad una campagna di crowdfunding, denaro sufficiente per pagare un avvocato, e ora il tribunale ha fissato l’udienza preliminare, dice ancora il canale olandese.
A partire da febbraio, 1.750 addetti alle consegne di Deliveroo nei Paesi Bassi diventeranno liberi professionisti; stando alla società, in questo modo i corrieri guadagneranno di più.
Ma Ferwerda dice che la società tratterà lui e gli altri riders come lavoratori autonomi anche se in realtà lavorano direttamente per Deliveroo. 
Sono uno studente, non sono una società’, ha detto Ferwerda a RTL. Gijs van Dijk, parlamentare laburista, ha detto a NOS che aziende come Deliveroo sono “i nuovi cattivi sul mercato del lavoro”Deliveroo, tuttavia, afferma che la maggior parte dei corrieri desidera maggiore flessibilità e che il lavoro autonomo è il modo migliore per raggiungere questo obiettivo. 
Inoltre, la mossa dell’azienda sarebbe pienamente conforme alle leggi sul mercato del lavoro, ha affermato il portavoce. 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli