The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

MELTIN'POT NL

Delete_it, “Può aiutarmi a tradurre questo messaggio?”. Un cortometraggio denuncia islamofobia e razzismo su web

Insulti razzisti, offese contro gli stranieri. Zuhoor è irachena, come ha detto ai passanti che ha approcciato ma di professione è attrice e la sua è una parte nel film Delete_it 

Una giovane con il velo cammina in un parco e si avvicina ad un uomo chiedendo, in inglese, di leggere un messaggio che ha ricevuto da Facebook. La scena si ripete con un giovane, due donne, una famiglia, degli anziani, un ragazzo e la reazione di tutti è di shock. “Non parlo olandese, cosa dice questo messaggio” chiede insistendo la giovane.

Insulti razzisti, offese contro gli stranieri. Zuhoor è irachena, come ha detto ai passanti che ha approcciato, ma di professione è attrice e la sua è una parte nel film Delete_it, realizzato per denunciare odio e razzismo sul web. I suoi interlocutori, tuttavia, non sono attori ma gente comune fermata, per davvero, in strada.

“Vuoi davvero sapere cosa c’è scritto?”.”É terribile”.”Cancellalo, non prestarvi attenzione”. Commentano così, i passanti, visibilmente scioccati.  I registi, Anass Bendrif (40) e Issa Shaker (31), sono stati vittima a loro volta di violenza del branco digitale con insulti e minacce di ogni genere.

La reazione degli Amsterdammers non ha sorpreso gli autori: Amsterdam è una città tollerante e diversa, dicono. Ma il resto del Paese? È quello, certamente, a preoccupare.