CoverPic: @Flickr

Secondo il primo ministro Alexander De Croo (Open Vld), a partire dalla seconda metà dell’estate, dovrebbe essere possibile organizzare una serie di festival nel paese. Lo scorso fine settimana, il primo ministro ha avuto contatti, in merito, con gli organizzatori di Tomorrowland. La presidentessa del GEMS, Erika Vlieghe, ha definito la proposta “imprudente”.

Il comitato consultivo discuterà i dettagli esatti e stabilirà le condizioni. L’idea è di concedere l’accesso sulla base del “green pass” europeo. Il primo ministro De Croo ha discusso lo sviluppo di tale passaporto vaccinale europeo, con i suoi colleghi, durante il Consiglio europeo.

Chiunque non sia ancora completamente protetto dalla vaccinazione, dovrebbe sottoporsi a un test rapido, l’accesso sarebbe limitato ai visitatori europei (residenti dello Spazio economico europeo + Regno Unito) e l’ingresso consentito solo con biglietti preacquistati, per permettere la tracciabilità.

Il primo ministro De Croo è convinto di poter organizzare tutto ciò, in modo adeguato e sicuro, poiché entro agosto, tutti gli adulti del paese avranno avuto l’opportunità di vaccinarsi.

Il ministro della salute pubblica, Frank Vandenbroucke (Vooruit), ha confermato a De zevende dag, che i grandi eventi dovrebbero essere gestibili quest’estate; soggetti a test preventivi e al passaporto vaccinale.

Imprudenza

Il GEMS, il gruppo di esperti che assiste il governo sulla strategia coronavirus, non sosterrà la proposta del primo ministro. La presidentessa Erika Vlieghe lo definisce “imprudente”. “Il governo sa che la pensiamo così, ma non sembra importare.”

“Nonostante l’elevata copertura vaccinale che speriamo di aver raggiunto per allora”, dice Vlieghe, “ci saranno ancora troppi fattori di incertezza. È sufficiente un solo superdiffusore per mettere in moto una nuova ondata di infezione, poiché anche le persone vaccinate possono ancora trasmettere il virus.”.

Vlieghe pensa anche che sia rischioso fare promesse così grandi ora, non sapendo ancora come si evolveranno le condizioni negli ospedali. “Capisco che si debba dare agli organizzatori la possibilità di prepararsi, ma si potrà ritirare una promessa del genere?”.