Europol annuncia che dall’inizio del 2019, le forze dell’ordine d’’Europa, Canada e Stati Uniti si sono unite per contrastare le attività illegali di venditori e acquirenti sul mercato del dark web.

Nel corso di questa operazione, gli agenti internazionali hanno effettuato 61 arresti, chiuso 50 accounts e hanno eseguito 65 mandati di perquisizione sequestrando circa 300 kg di droga, 51 armi da fuoco e oltre 6,2 milioni di euro.

Queste azioni globali sono state lanciate durante la Cyber ​​Patrol Action Week dello scorso anno presso la sede dell’Europol a L’Aia riunendo investigatori del web e esperti in materia per “pattugliare” il web. 

Eurojust ed Europol hanno collaborato cercando vendite illegali e tracce di contraffazione di denaro, scambi di droghe, tratte di esseri umani e traffico di armi da fuoco. Attualmente sulla base di queste informazioni, sono in corso centinaia di indagini.