La polizia ha rilevato un preoccupante aumento di laboratori di crystal meth nei Paesi Bassi. “Informazioni suggeriscono che i trafficanti di droga olandesi stanno lavorando con i cartelli messicani e  stanno acquisendo competenze per sostituire i laboratori di estasi con laboratori che producono metanfetamina”, ha detto al Telegraaf Andy Kraag, capo degli investigatori della polizia nazionale.

Il passaggio dall’ecstasy alla meth è un’opzione redditizia per i produttori di droghe olandesi: la metanfetamina è facile da produrre, in Olanda ci sarebbero già le infrastrutture e la rete per la distribuzione. Ciò che hanno portato i cartelli messicani, sarebbe il know how.

Negli ultimi tempi, rileva la polizia, è boom di sequestri di laboratori per droghe sintetiche, soprattutto nell’est del paese: all’inizio di maggio, la polizia ha arrestato e smantellato un laboratorio simile nel villaggio di Achter-Drempt nella Gelderland.