I sussidi Covid si fermeranno a partire dal I ottobre ma il governo sta ancora lavorando a uno schema per i locali notturni che rimarranno chiusi fino a Novembre, dice NOS.

La maggior parte delle misure di sostegno per le aziende durante la crisi, si interromperà, come previsto, a partire dal 1° ottobre. Il governo uscente non ritiene più necessario sostenere l’economia con misure generiche, perché ormai le misure più restrittive sono state revocate.

“L’economia è di nuovo in funzione e la disoccupazione è bassa. Continuare con il sostegno ostacolerebbe la ripresa economica”, ha affermato il governo. Schemi come NOW (per i costi salariali), TVL (per i costi fissi), Tozo (per i lavoratori autonomi) e TONK (per i costi necessari) cesseranno di esistere. I regimi di sostegno rimarranno in vigore solo per alcuni settori nel quarto trimestre di quest’anno.

Si tratta, ad esempio, della ristorazione notturna e del settore eventi, che non potranno essere completamente riaperti nemmeno dopo il 1° ottobre. Il Fondo di garanzia per gli eventi continuerà ad esistere, così come alcune garanzie di finanziamento per gli imprenditori.

Il governo sta ancora lavorando a un piano di compensazione per locali notturni e discoteche, perché sono gli unici ancora completamente chiusi ma vista la complessità, il governo si prende tempo per decidere.