I passeggeri pagheranno di più per i singoli biglietti del treno dal 1° gennaio, dice NOS. Le ferrovie olandesi (NS) stanno aumentando del 5,5% il prezzo dei biglietti singoli in seconda classe ma gli abbonamenti per viaggi illimitati nelle ore di punta o su una rotta fissa costeranno il 2,4% in meno. La compagnia ferroviaria afferma che questo dovrebbe rendere più vantaggioso per i pendolari prendere il treno più spesso.

NS adegua le tariffe ogni anno sulla base dell’inflazione prevista e del canone che l’azienda deve versare a ProRail per l’utilizzo dell’infrastruttura. In media, viaggiare sui treni NS diventerà il 4,3% più costoso l’anno prossimo.

La compagnia ferroviaria è alle prese con una persistente carenza di personale, che negli ultimi mesi ha portato sistematicamente ad episodi do sovraffollamento dei compartimenti e alla cancellazione dei treni. L’organizzazione di viaggiatori Rover ha riferito questa settimana che in ottobre è stato ricevuto un numero record di reclami al riguardo.

Lunedì è stato annunciato che NS si vede ancora una volta obbligata ad adeguare l’orario su diverse rotte, a causa della carenza endemica di personale. Da lunedì prossimo ci saranno meno treni intercity tra L’Aia e Amsterdam e tra Rotterdam e Utrecht.

Oltre a carenza di personale, NS deve anche fare i conti con un numero ridotto di passeggeri. Rispetto a settembre 2019, prima della pandemia, l’azienda  trasporta circa l’80% del numero di viaggiatori di allora.

Anche la prima classe più costosa
Per inciso, non tutti gli abbonati saranno più economici il prossimo anno. Ad esempio, la tariffa di un abbonamento che consente ai viaggiatori di viaggiare illimitatamente al di fuori delle ore di punta aumenterà del 10%.

Anche i biglietti di prima classe aumenteranno.