Le terrazze in Belgio, non apriranno fino all’8 maggio, ma in Olanda dal 28 aprile sarà possibile ordinare una birra al bar fino alle 18. Tuttavia, per i “frontalieri della biertje” non sarà così facile: a meno che non siano disposti a rimanere in quarantena per più di dieci giorni, i belgi non potranno semplicemente attraversare la frontiera, dice il belga Nieuwsblad.

Nonostante le restrizioni all’attraversamento delle frontiere dal Belgio, per motivi non essenziali, siano state rimosse, e sia possibile andare all’estero per meno di 48 senza riempire moduli è l’Olanda a chiedere la quarantena (domestica) immediatamente all’arrivo, per dieci giorni.

Dopo un test negativo il quinto giorno, la quarantena può essere interrotta ma un belga, quindi, dovrebbe sostare in Olanda, a spese proprie, per cinque giorni in quarantena solo per bere una birra.

E in questo caso, scadute le 48 ore, sarebbe comunque necessario compilare il modulo PLF al ritorno in Belgio.