Il governo vuole “aprire” i Paesi Bassi un po’ più velocemente del previsto, ossia da sabato 26 giugno. Il numero massimo di persone che si potranno ricevere a casa sarà di otto, nei ristoranti sono ammessi più ospiti (fino a 100 persone) e saranno nuovamente consentite le competizioni sportive. Lo riferiscono fonti a NOS.

Inoltre, il settore della ristorazione potrebbe rimanere aperto fino a mezzanotte e teatri, musei e cinema potrebbero consentire più visitatori. Riaprono anche club e locali notturni, ma con test di accesso.

Per il momento continueranno ad applicarsi le regole di base, come il distanziamento di un metro e mezzo, la permanenza a casa in caso di sintomi e l’obbligo delle mascherine anche se in Consiglio dei ministri si discute se l’obbligo della mascherina possa essere revocato.

Il gabinetto inizialmente prevedeva di intraprendere gran parte di questi passaggi solo il 21 luglio ma la velocità nel calo dei contagi lascia la possibilità di fare prima.

Venerdì, il premier Rutte e il ministro De Jonge probabilmente terranno una conferenza stampa. La decisione finale deve essere presa in Consiglio dei ministri.