Photo credit: Sara Prestianni

Le aziende che impiegano cittadini stranieri come lavoratori, saranno incaricate di verificare se questi dipendenti possono produrre un test Covid negativo prima del loro arrivo in Belgio, dice VRT. A partire dal giorno di Natale, i non residenti che arrivano in Belgio da paesi designati come zona rossa secondo il ministero degli Affari esteri belga, dovranno essere in grado di mostrare un test Covid negativo che non più vecchio di 48 ore.

La misura interesserà i lavoratori dell’industria edile, agricola, dell’orticoltura, della pulizia e i macelli, settori nei quali vengono impiegati molti stagionali provenienti -soprattutto da sud ed est Europa-.

Il risultato negativo sarà fondamentale per poter lavorare anche per i freelance che si recassero in Belgio per un lavoro su commissione. Chi non avesse un test negativo già pronto, dovrà andare in quarantena in attesa che il test Covid dia un risultato negativo.