The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Dal 2024 Via “uomo” o “donna” dalla carta d’identità, documenti in NL diventano gender neutral

Tra qualche anno, l’indicazione del genere non verrà più dichiarata sulle carte d’identità. Il Ministro Van Engelshoven lo ha annunciato la scorsa settimana in una lettera alla Tweede Kamer. In base a ciò che scrive NOS, per rispettare la normativa europea rimarranno invece “M” e “V” accompagnati da “X” sul passaporto.

L’iniziativa è in linea con i piani del ministero dell’Educazione, che si occupa anche di emancipazione, ed è volta a ridurre la registrazione di genere non necessaria.

Secondo Van Engelshoven, dice NOS, questa modifica non avrebbe alcun reale impatto negativo anche laddove, per esigenze pratiche, fosse necessario accertare il genere. La riforma richiederà un adeguamento da parte della macchina burocratica e il governo pianifica di informare l’UE.

La rimozione del genere dai documenti avverrà tra il 2024 e il 2025 in occasione del rilascio delle nuove carte di identità, anche per limitare i costi della riforma. Limitare la registrazione di genere non necessaria è un “passo importante” dice il ministro.

Non si tratta di una novità assoluta: anche in Germania, il genere è assente dalle carte d’identità.