Albert Heijn, la catena di superemercati più grande dell’Olanda, ha annunciato che venderà solo carne di pollo allevato a terra. Inoltre, gli allevamenti dovranno ottenere il marchio di qualità Bater Leven, iniziando nel 2023.

L’organizzazione per i diritti degli animali, Wakker Dier, ha accolto l’annuncio molto calorosamente. Il direttore dell’organizzazione l’ha chiamata ” una notizia fantastica”, riporta ANP.

I polli che ricevano il marchio di qualità Beter Leven vivono per più tempo e crescono più lentamente in confronto ai loro cugini degli allevamenti industriali.  C’è più attenzione alla loro salute e benessere, ed hanno più spazio e tempo per stare all’aria aperta.

“Siamo incredibilmente contenti di questa decisione di Albert Heijn per il bene degli animali,” ha espresso Wakker Dier.

Nel 2019, l’organizzazione per i diritti animali ha dato a Albert Heijn il cosiddetto “premio al bugiardo”. Quell’anno, la catena di supermercati aveva detto che i suoi polli erano allevati in “spazi ampi” quando in verità vivevano 16 polli per un singolo metro quadrato senza mai vedere la luce del giorno.

Secondo Wakker Dier, prendendo questa decisione, Albert Heijn migliorerà la vita di 35 millioni di polli all’anno.

Inoltre, Albert Heijn ha annunciato di essere arrivata ad un accordo con 200 fornitori riguardo una produzione più sostenibile. L’intenzione è quella di generare la propria energia sostenibile a partire dal 2025.

La catena prospetta anche che gli allevamenti di pollame inizieranno a ridurre le loro emissioni di ammoniaca del 50% nel lungo termine.