Alle ultime amministrative, tra tutti i consiglieri neoeletti nei Paesi Bassi, il 37% sono donne, secondo una ricerca del gruppo Stem op een Vrouw. Mai prima d’ora così tante donne erano state elette nei consigli.

L’ultima volta, la percentuale era del 31%. Centinaia di donne che erano più in basso nella lista sono arrivate in consiglio grazie ai voti di preferenza, spiega NOS.

La maggior parte delle assemblee comunali si è installata oggi e addirittura, in 24 comuni, le donne ora sono la maggioranza in consiglio. Prima, i comuni rosa” erano 7.

La predominanza delle donne è maggiore a Wageningen, dove la percentuale di signore consigliere è salita dal 52 al 64%- quasi due terzi – un record nazionale. Diverse città si sono “trasformate” da prevalentemente maschili a più femminili.

I primi 10 comuni con la quota più alta di donne

Wageningen 64%
Ouder-Amstel 60%
Delft 59%
Zwolle 59%
Utrecht 57,8%
Renkum 56,5%
Leeuwarden 56.4%
Nimega 56.4%
Haarlem 56.4%
Schiermonnikoog 55.6%

Non solo gli elettori progressisti: 14 donne in più sono entrate nel consiglio per ChristenUnie, 53 per CDA, 61 per D66, 39 per PvdA, 76 per GroenLinks e 37 per VVD.

A Zaanstad il numero delle donne è raddoppiato, passando da dieci a venti, quanto basta per la maggioranza dei 39 seggi del consiglio. Anche a Groningen ci sono ora dieci donne, tanto che 24 dei 45 consiglieri presenti ora sono donne, conclude NOS.